cinepresa

Vieni avanti, creativo!

Io non dico che devono essere tutti Tarantino.

Non dico che a tutti deve piacere la tensione che attanaglia lo stomaco, gli sguardi diretti di quelli che durano un minuto, la strategia pura e l’odio profondo.

La vendetta e la rabbia, che in alcuni film è LA rabbia.

Non lo pretendo.

“de gustibus non disputandum est” lo so pure io che non ho fatto il classico e non mi diletto a scrivere stati in latino straccia coglioni tanto per far vedere il mio sommo savoir faire accademico.

tumblr_mf02aiUbFz1qkfkxyo1_500

Mea culpa: le americanate non mi piacciono. Non mi piacciono quelle classiche dove il denaro è protagonista assoluto (che senza quello la ciola ti faceva il filmone del pathos costruito a botte di fumogeni) e non mi piacciono quelle melensoidi dalle storie d’amore scontate e travagliate, senza senso e annacquate di doppi sensi, con tanta coda ma nessuna testa (tantomeno quella interpretativa ed emotiva).

Ho mal sopportato l’avvento di Twilight. Cioè, mal sopportato è un eufemismo: l’ho portato sul culo, proprio. Tutta questa tendenziosa romanticità spiattellata in tre film al grido deflagra coglioni “lei si che lo ha cambiato!” come se la deficiente illusa di poter cambiare una merdaccia rappresentasse la nuova frontiera dell’eroismo rosa.

Ho provato a interpretarlo diversamente, ho provato a vederlo da diversi punti di vista e angolazioni ma c’è stato poco da fare: la saga di Twilight è una cagata pazzesca.

twilight-marathon-poster

E anche se non sono in un fim in b/w, anche se non faccio il ragioniere e non ho un cognome ridicolo ( o almeno mi illudo di non averlo) io lo dico che mi ha fatto cagare.

La cosa inquietante è che, ormai, il pianeta clitorideo si divide in due zone: la zona femminista, agguerrita, con i peli sotto le ascelle in fotosintesi, e la zona rosea “culodibambino” tutte principesse della Walt Disney. L’orrore non è soltanto dato dalla loro semplice esistenza ma dalla totale mancanza di comunicazione e di espressione di una entità “di terzo ordine” tra le due.

Ovvero, come recitava un famoso spot: o cosi, o Pomì.

Dicotomia discutibile che sembra essere avvallata e promossa dalle nuove tendenze cinematografiche: o fai la guerriera che si nutre di intestini rivoltati o sei la principessa sul pisello (altrui).

Ora, mi va anche bene l’americanata bellica dove c’è sempra una sorca che combatte mezza nuda dalle tette massicce e antiproiettili con brevetto da salvagente approvato, ma da quando invece per fare un film degno di questo nome abbiamo bisogno della pischella con i pruriti adolescenziali che si innamora e poi si tromba e poi si sposa il mostro di turno?

Da quando i vampiri non si impalano piu’ e sono loro a impalarci?

Da quando gli zombie provano dei sentimenti mentre mangiano il cervello di quello che era (buon’anima) il tuo ultimo ragazzo?

23039-warm-bodies

Io sono cresciuta con Ken Shiro, i cavalieri dello zodiaco, Silent Hill e Buffy.

E a casa mia, dove vivo io, nel mio mondo dove l’Imu ce lo terremo e gli esodati sono degli esondati col culo per terra senza bisogno di acqua, i mostri si abbattono.

Si abbattono perchè altrimenti abbattono te.

E io con uno che ti succhia il sangue e ti mangia il cervello non ci voglio stare. Per me, il cinema, è quello che ti racconta una storia, una storia con gli sguardi, le mani, poche parole, tante riprese sbagliate e strumenti caserecci.

Per me, il cinema, è la nouvelle vague di Godard e Fellini.

E no, non lo accetto che ci si possa innamorare di una creatura disumana.

Non lo accetto perchè il cinema non può raccontare l’ennesima storia di una donna che si innamora di chi ti succhia e ti mangia. Di qualcuno che non se lo merita tutto l’amore del mondo, di qualcuno che  di “pane amore e fantasia” non sa che farsene.

Da adesso, da poco, non lo accetto piu’.

Annunci
Standard

5 thoughts on “Vieni avanti, creativo!

    • si, scavare con entrambe le mani direi. L’unico brivido che mi fa provare quel trailer è il sentire la voce di sottofondo che lo incensa come “rivelazione cinematografica dell’anno”.
      Siamo alla frutta. Ufficialmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...