Ormonauta

Il mio capodanno è stato piu’ alternativo del vostro

Malpela non c’è.

E’ andata via.

Se n’è andata a Londra, con la famiglia riunita, a festeggiare il Natale & Co. lasciandomi nella provincia. E siccome io non sono una persona che segue la routine (e ho trovato bellissime le foto di lei instagrammate con sfondi molto molto british) ho deciso di saltare il fosso anche io, di smettere di balbettare ogni volta che mi si chiede “matucchefaiacapodanno?” e ho preso la saggia decisione: lo passo in famiglia senza fare una emerita ceppa. Senza avere sensi di colpa postumi perchè non ho passato abbastanza tempo in casa prima di tornare al Nord.

Ci sono una serie di vantaggi nel passare il cenone/capodanno tumulata tra il parentado stretto, vantaggi cosi pregnanti che mi sento di elencare (sempre per questioni di chiarezza editoriale, comunque):

  • Non hai bisogno di conciarti come se stessi partecipando al carnevale di Rio: una felpa e il pantalone del pigiama vanno piu’ che bene per il primitivo casereccio,
  • non devi invertarti frasi di circostanza e giri di parole con amici di amici che, come squali, ti faranno le solite domande infime: una volta superate quelle del parentado puoi rilassarti (sul divano di casa)
  • il sopracitato divano di casa
  • non c’è pericolo di foto vergognose pubblicate, nel dopo sbronza, in giro sul web: tua sorella con la tinta in testa si fiuterà di mettere in carica la digitale.

C’è da dire che avrei voluto (quantomeno preferito o mi sarebbe piaciuto) un minimo di entusiasmo e di partecipazione in piu’ da parte dei miei, tipo che ne so: del pesce panato a forma di stella, delle candele rosse stile “esorcismo di Emily Rose” oppure dei cappellini di carta colorata da indossare durante l’ultima cena dell’anno.

Invece non sono nemmeno riuscita a convincere mio fratello a staccarsi dalla console di gioco tarocca.

Image

Di sicuro passarlo in famiglia evita tutte le ansie relative al “dove/quando/con chi“, il must per eccellenza del “tidevidivertire” perchè altrimenti se allo scoccare della mezzanotte non stai avendo un orgasmo o non hai le pupille dilatate l’anno che verrà sarà una merda. La pantofolaia non è necessariamente uno stile di vita ma può essere una valida alternativa alla piazza in “festa e musica” citata anche dal tg5 e dall’Espresso.

Ho passato gli anni precedenti ad abbuffarmi nei cenoni familiari per poi uscire e andare a ballare con le amiche, incontri che finivano sempre in gesti di ubriachezza molesta con Malpela che mi reggeva la fronte dietro al parcheggio del locale.

Quest’anno no. Quest’anno ho scelto la sobrietà del vino rosso in un bicchiere di Nutella slavato, non ci saranno fuochi d’artificio e tacchi rotti mentre si balla “i just can’t get enough” ma solo opere di bene e tanto, tanto affetto fraterno e comprensivo.

Sono cosi calata nella parte della figlia presente e amorevole che ho anche convinto il mio ragazzo ad andare al cenone della sagra del paese con i suoi genitori, pur di fargli vivere la magia dell’unione familiare, ignorando totalmente le sue minacce di suicidio se mai si dovesse trovare a ballare l’hully gully.

In questo giorno cosi importante per l’umanità intera, comunque, dopo i cani con il crepacuore perchè la portiera ha deciso di farsi esplodere una mano, c’è una categoria in particolare a cui mi sento molto vicina: le donne gravide. Non potranno bere fino a svenire sul pavimento di casa degli amici di famiglia mentre aspettano il loro giro di dadi a Monopoli e questo, concedetemelo, è un male che non augurerei a nessuno.

Come il “mercante in fiera” prima del panettone.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...